Treno in partenza al binario 99, destinazione ΔndrΘmƐdΔ

GABRIELE GARBUCELLI – LEPUS

Lepus è un treno veloce quanto la luce.

Su Lepus non c’è spazio per le distrazioni, fuori dal finestrino ci sono immagini e colori, neon e led.

Su Lepus non ci si annoia.

 

Posto 2B: “Scende?”

Posto 3A: “No no, resto. Lei scende?”

Posto 2B: “Non si può. E’ molto che viaggia?”

Posto 3A: “Un po’”

Posto 2B: “Non si annoia?”

Posto 3A: “No no, guardo fuori…anzi, se non le dispiace continuerei…”

Su  Lepus non si mangia, le portate non sono incluse nel prezzo del biglietto. Non ci sono fermate intermedie e nemmeno una orario di arrivo, si parte, ma non si sa quando si scende.

Posto 2B: “Certo se lo avessi saputo mi sarei portato almeno un panino…mi fanno male gli occhi, abbasso la tendina…che noia però…”.

Posto 6C: “Guardi che con la tendina abbassata il viaggio non ha più senso…”

Posto 2B: “Mi scusi, ma anche lei l’ha abbassata”

Posto 6C: “Io ormai conosco il panorama, ma ci ho messo un po’ ad abituarmi….e come vede sono l’unico che guarda il centro del treno e parla con lei. “Stimoli ad alto potenziale”, così si chiamano quelli là fuori. Visto come andiamo veloci? Questi qua…questi qua hanno una gran paura, hanno paura di annoiarsi, e sul treno ci stanno per non perdersi nulla…alla fine, però, ci perdiamo sempre un pezzo, saltiamo sempre un passaggio…io l’ho capito sa??”

Posto 2B: “Ehi…ha visto quel lampo?”

Posto 6C: “Dove!!??”

Lepus porta con sé tutto: azioni, comportamenti, desideri… persino il pensiero…

Dicono che fuori da Lepus c’è “il tutto”, ma “il tutto” non può comporsi di una sola cornice, il tutto contempla anche il suo centro. Il centro e la periferia, il dentro e il fuori, ognuno di essi ha senso in quanto esiste il suo complementare. Eppure, sebbene vi sia consapevolezza di questo, non riusciamo a cogliere entrambe le forme nel medesimo istante, ma l’una o l’altra e, spesso, colei che ci appare più manifesta.

Ma un centro esiste sempre, nella persona, nei gruppi, nelle organizzazioni…quanto ci è evidente? Quale attenzione riserviamo a questo centro? Un nucleo forte può sostenere una grande periferia, ma non può  certo farlo un nucleo abbandonato a sé, privo di energia.

Possiamo scegliere se salire su Lepus ed essere smarriti passeggeri, oppure scegliere di dare senso al sistema, a ciò che sta dentro e ciò che sta fuori e affrontare il viaggio consapevoli del significato di “tutto”.

4
Condividi
Facebook Twitter Linkedin Email

2 thoughts on “Treno in partenza al binario 99, destinazione ΔndrΘmƐdΔ